SCHIAVON

Schiavon con la frazione di  Longa, due località a breve distanza da Marostica e Bassano del Grappa, sono caratterizzate da un'economia principalmente agricola e artigianale, sostenuta da una rete di canali di irrigazione. Queste attività sono fondamentali per la vita del paese, insieme all'allevamento, che trova vantaggio nella presenza di terre fertili e di risorse idriche abbondanti. L'artigianato locale comprende la lavorazione della ceramica, dei mobili, della calzatura e l'edilizia, contribuendo alla diversificazione economica.

La storia di Schiavon e Longa affonda le radici nell'epoca longobarda e potrebbe risalire anche all'insediamento romano, sebbene i riferimenti storici scritti siano documentati solo a partire dal XII secolo. Entrambi i centri conobbero periodi difficili durante le lotte tra Padova e Verona, ma la Repubblica di Venezia portò stabilità e sviluppo. Famiglie potenti come i Palazzi e i Chiericati si insediarono nella zona, costruendo residenze nobiliari e ottenendo concessioni per l'irrigazione dei campi.

Il territorio comunale è situato su un'alta pianura vicentina, con terreni pianeggianti ma non perfettamente piatti, a causa della presenza di depressioni e avvallamenti. Le risorse idriche abbondanti, provenienti dai fiumi Brenta e Astico, sono fondamentali per l'agricoltura e supportano una varietà di colture. La vegetazione è prevalentemente legata all'agricoltura, con alberi lungo i fossi e i canali che forniscono ombra e habitat per diverse specie.

Gli insediamenti abitativi sono concentrati principalmente nei centri di Schiavon e Longa, con numerose case rurali e ville nobiliari sparse nella campagna circostante. Il paesaggio è caratterizzato da una vasta gamma di alberi, tra cui platani, robinie, olmi, pioppi e salici. Le strutture per l'irrigazione, che vanno dalle canalette sopraelevate ai fossati, testimoniano l'importanza dell'agricoltura nella zona.

L'economia locale si basa principalmente sull'agricoltura e sull'allevamento, con una forte presenza di aziende familiari che producono una varietà di beni artigianali. La Distilleria Poli, fondata nel 1898, rappresenta un punto di riferimento per la produzione di grappa e liquori, utilizzando materie prime locali e mantenendo viva la tradizione familiare. Le loro strutture storiche ospitano anche un Museo della Grappa, che testimonia l'importanza della distillazione nella cultura locale.

SCOPRI IL TERRITORIO