ROSÀ

Il Comune di Rosà è situato ai piedi delle Prealpi Vicentine, all'imbocco della Valsugana, in un punto cruciale dei collegamenti fra Trento e Padova, Vicenza e Treviso. Si erge a 96 metri sul livello del mare. La comunità di Rosà ha origini che risalgono al 1450, intorno alla chiesetta votiva di Sant'Antonio, divenendo un comune autonomo nel 1533. Il territorio di Rosà, bonificato e ben servito da un sistema irriguo, ha visto la presenza sin dal XVI secolo di nobili famiglie veneziane. In questo periodo furono costruite diverse ville, tra cui le Ville Dolfin Boldù, Cà Diedo, Compostella, Zanchetta, Minotto, Segafredo e Gioia Grande. Nel 1622, con una popolazione di 3040 abitanti, il Comune fu suddiviso in 12 quartieri.

Le principali attività economiche dell'epoca includevano la lavorazione della lana e della seta, oltre alla coltivazione del granoturco. Nel 1807, Napoleone sancì la separazione dei quartieri meridionali di Rosà con la creazione del nuovo Comune di Tezze sul Brenta. Successivamente all'unità d'Italia e alle guerre mondiali, numerose famiglie furono costrette all'emigrazione.

Dagli anni Cinquanta, una rapida crescita demografica ha accompagnato lo sviluppo economico e la trasformazione della società da rurale ad artigianale e industriale. Settori trainanti come la ceramica, i mobili, l'edilizia e la metalmeccanica hanno contribuito a tale trasformazione. La laboriosità, lo spirito di sacrificio e un diffuso senso di solidarietà continuano a garantire un benessere ampiamente condiviso fino ai giorni nostri.

Oggi, il Comune offre ai suoi cittadini l'opportunità di godere di momenti di serenità all'aria aperta attraverso percorsi immersi nella natura, nella cultura, nell'arte e nella storia. I percorsi ciclopedonali del Nordic Walking Park di Rosà sono appositamente progettati lungo rogge e cavini, seguendo antichi sentieri della nostra tradizione contadina. Questi percorsi offrono panorami naturalistici che sono un'esperienza unica per coloro abituati ad attraversare il nostro territorio solo in auto.

SCOPRI IL TERRITORIO