POVE DEL GRAPPA

Pove del Grappa è un comune di 3130 abitanti circa ed è situato in Veneto, in provincia di Vicenza.

Il territorio si sviluppa da quota 100 fino a quota 1529 m.s.l.m. (metri sopra il livello del mare) infatti lo si può suddividere in tre distinte fasce geografiche a seconda dell’altitudine: zona di pianura, zona di mezza costa e zona di montagna.

Le tre aree, sebbene diverse tra loro, sono contrassegnate da un clima mite, un paesaggio principalmente soleggiato e scenari piacevoli e seducenti.

Nonostante non sia molto estesa Pove riesce ad offrire una notevole quantità di monumenti, luoghi di interesse come la Chiesa di San Bartolomeo, percorsi naturali, strutture per lo sport e per lo svago e un’agricoltura veramente preziosa.

L'olio

Esemplare è la produzione olearia. L’ulivo è diventato infatti simbolo della città e l’olio extravergine d’oliva prodotto è di qualità rinomata non solo a livello locale bensì anche a livello nazionale e oltre confine.

L'olivo a Pove del Grappa, non solo è un simbolo del paese fin dall'antichità, ma anche una fonte di olio extravergine d'oliva di alta qualità. Pove, con oltre 20.000 piante d'olivo, è conosciuta come la "Conca degli Olivi" e fa parte delle "Città dell'Olio d'Italia". Il clima particolare e i terreni fertili ai piedi del Monte Grappa contribuiscono alla produzione di un olio con Denominazione di Origine Protetta, caratterizzato da bassa acidità, colore verdeoro e aroma fruttato.

Terra di Scalpellini

Nella storia di Pove la pietra e il marmo hanno avuto un'importanza vitale. Le abilità degli scalpellini hanno dato forma alla pietra, producendo una vasta gamma di elementi utilizzati per scopi domestici, architettonici e ornamentali. Numerose famiglie, come gli Andolfatto e i Bosa, hanno gestito botteghe artigiane, contribuendo anche a opere di rilevanza artistica in luoghi famosi come Venezia e Bassano del Grappa. Sebbene la tradizione sia stata ridimensionata nel tempo, alcuni laboratori continuano a mantenere viva la sapienza e la creatività artigianali. Il paese ha istituito il Museo Civico dello Scalpellino, dedicato a uno dei suoi più illustri scultori, dove sono esposti strumenti, disegni e sculture, oltre a un laboratorio per promuovere l'arte dello scalpellino.

SCOPRI IL TERRITORIO